venerdì 11 marzo 2011

[MAGLIA & UNICNETTO] Completo Bius: ultimo progetto dell´inverno!

Ve ne avevo parlato pochi giorni fa, quando il gomitolone ¨da riciclo¨ era ancora tutto arrotolato e pronto per diventare qualcosa di nuovo...e fuori nevicava!
La neve mi ha fatto pensare al poter creare il mio ultimo progetto invernale prima di riporre lana e schemi caldi....cosa ne e´ venuto fuori?! L´ennesimo completo Collo&Cappello, questo inverno me ne sono fatti ben 3 e orgogliosamente posso dire tutti e sei capi originali, gli schemi sono mie invenzioni!
Il primo e´ il CAREZZA, di cui ho pubblicato lo schema dello scaldacollo...e, mea culpa, non vi ho fatto mai vedere il cappello, che altro non e´ che un basco molto morbido della stessa lana lavorato all´uncinetto a maglia altissima e baschina a maglia bassa (mettero´ presto le foto su Ravelry!) adattabile perfettamente anche alla mega mega sciarpa creata l´anno scorso con questa stessa lana: la Sciarpa con le maglie allungatissime (questi 400 etti di lana non sono ancora finiti!).
Il secondo e´ il BeauMarche´, il completo il cui schema spero possa portare qualche soldino alla ricerca contro il cancro al seno, perche´ fara´ parte della raccolta di UniteControIlCancro...deve ancora essere editato e testato ma presto vi sapro´ dire se lo schema fara´ parte del libro in uscita ad autunno 2011 o invece sara´ acquistabile singolarmente (sul blog di unitecontroilcancro si accettano suggerimenti su quali schemi inserire nel libro, dite la vostra!).
Il terzo e´ questo, il completo Bius....devo dire di velocissima realizzazione e immediata soddisfazione!
Il collo e´ realizzato seguendo la Tecina del Moebius di cui vi parlavo, ho semplicemente seguito il video di Cat Bordhi per avviare le maglie e ho continuato a lavorare i ferri sempre a dritto fino all´altezza desiderata, in seguito altrettanto semplicemente ho chiuso le maglie.
Con la lana boucle´ che ho usato io non si nota molto, ma il mio nastro di Moebius e´ per meta´ a dritto e per meta´ a rovescio (meta´ maglia rasata e meta´ maglia legaccio), e si nota bene la linea centrale di demarcazione tra dritto e rovescio che sarebbe l´avvio delle maglie.
Infatti con questa particolare tecnica l´avvio delle maglie rimane sempre al centro del lavoro, partendo dalle maglie avviate si sviluppa il lavoro ¨sopra e sotto¨; tecnica affascinante e, come dice la stessa Cat Bordhi, puo´ facilmente creare dipendenza, mai fatto un lavoro cosi´ rilassante!



L´unico stress e´ derivato dal fatto che ne ho dovuti fare e disfare 2 prima di trovare l´esatto numero di maglie da avviare, questa e´ forse l´unica difficolta´, perche´ indovinare le maglie da avviare non e´ semplice come per un normale lavoro (bisogna tenere in considerazione ¨l´intreccio¨ caratteristico del Moebius, per questo bisogna indovinarle!).
Potevo poi lasciare uno scaldacollo senza il suo cappello? La lana a disposizione era ancora abbastanza per ricavare una calda e grande berretta, lavorata all´uncinetto 9mm tutta a mezza maglia alta, sono bastati pochissimi giri per arrivare alla dimensione desiderata, ho poi aggiunto un risvolto decorativo cambiando uncinetto (passando all´8mm) e lavorando avanti e indietro per 5 giri, i due bordi del risvolto sono cuciti insieme assimmetricamente con un bottoncino che era orfano nella mia scatolina delle meraviglie.



In un giorno ho creato il cappello, e in un altro il collo....volete dedicarvi ad un ultimo lavoro invernale?! Questa potrebbe essere un´idea!

1 commento:

  1. Ehi...ma quanti sferruzzi? Ma sei velocissima. Complimentoni!

    RispondiElimina

Grazie per essere passati per il mio blog, ogni vostro commento mi riempie di gioia!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...